Shopping cart
0,00 €

Valpolicella Superiore”Monte Lodoletta”

Disponibile

Valpolicella Superiore DOC Monte Lodoletta

LA STRADA PER LA FELICITÀ

Il Monte Lodoletta è un luogo di culto per Romano Dal Forno, che coltiva le uve del territorio in uno dei vigneti più votati in assoluto della Valpolicella. Potenza, complessità aromatica ed armonia per un’etichetta che è ormai considerata un capolavoro di eleganza. Da quello stesso scenario nel quale nasce il leggendario Amarone e dalle medesime uve proviene questo Valpolicella Superiore le cui uve, dal 2002, subiscono un appassimento di circa un mese e mezzo per acquisire corpo, carattere ed armonia. L’affinamento passa per i canonici 24 mesi in barriques e per 36 mesi in bottiglia: la strada per la felicità passa di qui!

Colore rosso rubino intenso, al naso ci accoglie con note golose di frutta scura matura e in confettura, poi frutta secca tostata, mandorla e nocciola, con accenni di timo ed eucalipto. Assaggio già armonico, elegantissimo, complesso ma perfettamente decifrabile, mostra tannini importanti ma ben amalgamati ad un corpo morbido e suadente. Fresco e sapido quanto basta, si caratterizza per l’eccellente finale di ciliegie sotto spirito.

160,00 

DOC

Specifiche

Tipologia Rosso
Denominazione Valpolicella Superiore DOC Monte Lodoletta
Annata 2015
Alcol 14.50%
Nazione Italia
Regione Veneto
Temperatura di Servizio 18°/20°
Fermentazione e Affinamento Appassimento di circa un mese e mezzo per acquisire corpo, carattere ed armonia. L’affinamento passa per i canonici 24 mesi in barriques e per 36 mesi in bottiglia
Abbinamento Formaggi misti della casa con miele bio, salsiccia secca di monte san biagio, selezione di salumi e formaggi, ravioli al maialino nero, zuppa di ceci e porcini, coniglio alla cacciatora.
Uvaggio Corvina, Corvinone, Croatina, Rondinella
Note Contiene Solfiti

Storia del Produttore

Galeotto fu l’incontro tra un Romano Dal Forno, poco più che ventenne, e Giuseppe Quintarelli, uomo chiave della Valpolicella, che fece letteralmente innamorare il giovane del mestiere di ‘fare vino’, insegnandogli una viticoltura fatta di qualità, basse rese e poche bottiglie, totalmente al di fuori degli standard veneti dell’epoca. Era il 1983 quando iniziarono ad uscire dalla cantina le prime bottiglie di Amarone firmate Dal Forno Romano e, da quel momento, è stato un successo planetario.

La scelta, ardua e inizialmente difficile, di puntare solo all’eccellenza, tradotta in una cura maniacale dei vigneti, scrupolose vinificazioni, lunghi affinamenti e la fermezza di produrre solo nelle annate ritenute eccellenti, è tutt’ora ripagata da assaggi che, a livello mondiale, sono riconosciuti come iconici, pietre miliari della Valpolicella.

Trovarsi tra le mani una bottiglia di Romano Dal Forno è un evento unico ed emozionante, perché non si tratta solo di vino ma di un vero e proprio modello di forza e territorialità, mai carente di eleganza e classe, simbolo del vero made in Italy che rende orgoglioso il nostro paese nel mondo. Vini magici, da provare almeno una volta nella vita.