Shopping cart
0,00 €

Verdicchio dei castelli di Jesi DOC
“Bucci”
classico superiore

Disponibile

Verdicchio dei castelli di Jesi classico superiore DOC 2020

Di color giallo paglierino intenso, al naso esprime un profumo delicato, piacevolmente fruttato, caratterizzato da un lieve sentore di mela golden, di fiori di acacia e di mandorla.

Al palato è secco, fresco, equilibrato, di buon corpo, fine e persistente.

28,00 

DOC
Categoria: Provenienza: ,

Specifiche

Tipologia Bianco
Denominazione Verdicchio dei castelli di Jesi classico superiore DOC
Annata 2020
Alcol 13.50%
Nazione Italia
Regione Marche
Temperatura di Servizio 8°/10°
Fermentazione e Affinamento Vinificato e lasciato maturare in sole vasche di acciaio al fine di mantenerne inalterate le naturali caratteristiche di freschezza.
Abbinamento Baccalà nostrum, calamari alla brace, frittura mista,  coscia di pollo disossata, galletto cotto al mattone, primi piatti.
Uvaggio Verdicchio 100%
Note Contiene Solfiti

Storia del Produttore

Storica e importantissima cantina marchigiana, quella dei Bucci è una realtà vitivinicola che ha contribuito alla rinascita della viticoltura di qualità nell’ampia zona dei Castelli di Jesi.

È qui che il verdicchio, forse la più importante varietà a bacca bianca d’Italia, trova la sua massima espressione portando a vini unici per complessità e per longevità. Il “Villa Bucci”, una Riserva che non ha bisogno di presentazioni, è uno di questi: un bianco nato nel 1983, che nel corso degli anni ha letteralmente scritto la storia di un territorio tutto e di una denominazione intera. Un bianco unico, la cui fama è riconosciuta in tutto il mondo, affiancato da una linea di vini che si distinguono per finezza e per eleganza.

La famiglia Bucci coltiva in regime biologico circa trenta ettari di vigneto nelle terre di Ostra Venere, piccola località in provincia di Ancona. Un luogo meraviglioso che ospita le varietà tipiche della zona, per cui oltre al verdicchio, incontriamo anche il sangiovese e il montepulciano.

Tra i filari, le piante crescono su terreni a medio impasto tendenzialmente argillosi e con alto contenuto di calcare. Esposizioni ottimali e microclimi oltremodo favorevoli alla coltivazione della vite, infine, completano il quadro, facendo sì che si arrivino a vendemmiare grappoli pregiati, schietti e concentrati. In cantina, sfruttando locali su due piani dove il livello rialzato è destinato alla fermentazione e quello interrato invece utilizzato per lo stoccaggio e per l’invecchiamento, ogni passaggio produttivo viene rigidamente monitorato, così da arrivare a produrre vini capaci di raccontare quella che è la massima eccellenza enologica delle Marche e del Verdicchio dei Castelli di Jesi.

Bottiglie, quelle su cui campeggia il nome della cantina Bucci, da anni ai vertici delle rispettive denominazioni, da includere senza ombra di dubbio tra quelli che sono i vini più significativi di tutta la Costa Adriatica.