Shopping cart
0,00 €

Valdobbiadene DOCG
Prosecco superiore
“Rive di rolle”

Non disponibile

Prosecco Superiore Rive di Rolle
Valdobbiadene DOCG

Extra Dry

Olfatto: profumo ampio, bouquet di fiori primaverili arricchito da note mature di mela, pera e pesca bianca.

Gusto: appena morbido, esprime le note fruttate con piacevole freschezza ed elegante, composta acidità.

20,00 

Esaurito

DOCG
Categoria: Provenienza: ,

Specifiche

Tipologia Prosecco
Denominazione VALDOBBIADENE DOCG Prosecco Superiore Rive di Rolle
Annata 2022
Alcol 11.45%
Nazione Italia
Regione Veneto
Temperatura di Servizio 6°/8°
Fermentazione e Affinamento

Vinificazione

Soffice pigiatura degli acini per estrarre il mosto, decantazione e chiarifica dello stesso, fermentazione alcoolica in serbatoio di acciaio inox a circa 18°C per circa  15 giorni con successiva sosta sulle fecce nobili di 30 giorni. Ne è seguita filtrazione.

Presa di spuma

Fermentazione in piccola autoclave di acciaio inox con sola aggiunta di zucchero grezzo e lievito selezionato per 5 mesi a 15°-17°C. Successivo affinamento in  bottiglia prima del rilascio in commercio di circa 30 giorni.

Abbinamento Gnocchi del salernitano, dessert.
Uvaggio Glera 100%
Note Contiene Solfiti

Storia del Produttore

L’azienda Cantine Umberto Bortolotti da oltre settant’anni presenta i propri vini spumanti di qualità, riferendosi alla secolare tradizione vinicola locale, affiancando una tecnica spumantistica in costante progressione ed operando soprattutto una scelta qualitativa con tutti i propri conferitori operanti da diverse generazioni lungo le colline di Conegliano e Valdobbiadene.

IL LEGAME CON VALDOBBIADENE

Da lungo tempo l’azienda, tra le realtà storiche del Comune di Valdobbiadene, intrattiene con i propri conferitori locali un rapporto di fiducia e di sempre crescente esigenza, al fine di tutelare e promuovere insieme la forte identità territoriale di una viticoltura da molti definita eroica che, inerpicandosi sulle tante rive per generazioni, ha dato forma ad un territorio riconosciuto dall’UNESCO Sito Patrimonio Universale dell’Umanità nel 2019.

LA STORIA

Conseguito da alcuni anni il diploma di enotecnico presso la Scuola Enologica di Conegliano, nel 1947 Umberto Bortolotti realizzava le sue aspirazioni, dando vita alle Cantine in Valdobbiadene nello spirito pioneristico e nel fervore tipici del dopo guerra.
Serietà ed entusiasmo gli procurarono da subito prestigio e nel 1954 l’Azienda fu trasferita nell’attuale sede che, opificio e fattoria in origine, divenne oggetto di successive ristrutturazioni ed ampliamenti in risposta alle mutate esigenze.

L’evoluzione, insita nello sviluppo dell’attività produttiva, non tradì mai l’etica personale e professionale cui fare riferimento.

Ed infatti serietà, operosità e rispetto verranno successivamente ereditati oggi anche dal figlio Bruno e da suo nipote Daniele alla direzione delle Cantine, oggi una delle realtà vinicole storiche del comprensorio Valdobbiadenese.