Shopping cart
0,00 €

Cirò Rosso
Classico Superiore DOC

Disponibile

Cirò Rosso Classico Superiore DOC – Riserva

Rosso granato luminoso
Al naso suadente e intrigante intenso, complesso ampio, piccoli frutti rossi e neri sottobosco, iodio, fave di cacao, liquirizia grezza, cuoio, rosa appassita, rabarbaro ed eucalipto.
Bocca dinamica, saporita con un tannino ben estratto a scandire il ritmo.

In bocca avvolgente e caldo, sembra quasi di masticarlo, setoso, elegante, possente, ma agile e di ottima beva, il finale è perfetto, con un equilibrio di rara precisione. Trama tannica adorabile, estratta con saggezza, un tannino che ricorderete per molto tempo.

34,00 

DOC
Categorie: , Provenienza: ,

Specifiche

Tipologia Rosso
Denominazione Cirò Rosso Classico Superiore  DOC - Riserva
Annata 2018
Alcol 14.50%
Nazione Italia
Regione Calabria
Temperatura di Servizio 16°/18°
Fermentazione e Affinamento In vasche di cemento per 10/12 mesi sulle fecce nobili con battonage e poi 8/10 mesi minimo in bottiglia prima della commercializzazione.
Abbinamento Fettuccine al ragù di nonna Edda, cacciatora, Misto di carne alla brace, Manzo al forno
Uvaggio Gaglioppo 100%
Note Contiene Solfiti

Storia del Produttore

Cataldo Calabretta

L’azienda di Cataldo Calabretta è una realtà vitivinicola sita a Cirò Marina. Terra dalle antiche origini e tradizioni vinicole, l’azienda si trova in una zona particolarmente vocata per la produzione del vino, che veniva prodotto già ai tempi dei Greci.
Il territorio cirotano è caratterizzato da un clima mite, mediterraneo. Strette pianure si estendono fino alla costa, dove si trovano le spiagge. Alle loro spalle ci sono le colline, attraversate da piccoli fiumi, su cui si trovano coltivate le viti.

Le redini dell’azienda sono nelle mani di Cataldo, enologo e viticoltore, che dopo aver conseguito la laurea in Enologia alla Facoltà di Milano, ha lavorato presso diverse strutture vinicole. Insieme alle sorelle decide di dedicarsi al mondo dell’agricoltura e insieme rinnovano l’azienda di famiglia, attiva da più di quattro generazioni.
La famiglia Calabretta ha sempre avuto particolare attenzione nei confronti di un’agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente e della natura. Per questo, da oltre 10 anni, si coltiva la vite applicando i principi del biologico, senza l’utilizzo di pesticidi, erbicidi o agenti chimici. Tutte le pratiche agricole in vigna vengono effettuate manualmente. Si praticano sovesci con il favino e per la difesa fitosanitaria sono utilizzate piccole quantità di zolfo e rame solo secondo necessità.
Cataldo e le sue sorelle hanno investito molto e duramente su questa filosofia produttiva. L’intento è sempre stato quello di valorizzare il territorio e produrre vini naturali autentici, che ne rappresentassero a pieno l’essenza.

Per questo l’etica non invasiva si applica anche in cantina: le fermentazioni sono spontanee e non si utilizzano attivatori o coadiuvanti enologici.
Le uve coltivate in azienda sono il Gaglioppo, autoctono, Alicante, Ansonica, Malvasia e Greco Bianco. Lavorando all’interno della DOC Cirò, il Gaglioppo ha un ruolo importante in azienda. Situato su terreni collinari, viene allevato ad alberello, tecnica che obbliga a lavorarlo totalmente a mano. Per la sua vinificazione vengono utilizzate vasche in cemento, ideali per esaltarne le caratteristiche varietali.