Shopping cart
0,00 €

Amarone “Monte Lodoletta” DOCG
Romano Dal Forno 2017

Disponibile

Amarone della Valpolicella DOCG Monte Lodoletta

LA STRADA PER LA FELICITÀ

Il Monte Lodoletta è un luogo di culto per Romano Dal Forno, che coltiva le uve del territorio in uno dei vigneti più votati in assoluto della Valpolicella. Potenza, complessità aromatica ed armonia per un’etichetta che è ormai considerata un capolavoro di eleganza. Da quello stesso scenario nel quale nasce il leggendario Amarone.

L’Amarone Monte Lodoletta è un vino di fronte al quale è impossibile non emozionarsi, modello di forza e territorialità intime che matura per quattro anni in piccole botti di rovere americano e completa l’affinamento con un ulteriore anno di riposo in bottiglia. Di seguito troverete la degustazione, ma l’eccellenza dei vini di Romano Dal Forno difficilmente può essere spiegata a parole: mille lettere non varrebbero un solo sorso!

Colore rubino profondo, quasi inchiostro, si presenta con note ‘chiuse’ di frutta nera, liquirizia e cacao amaro, poi china e rabarbaro, con sottili sprazzi speziati. Il sorso è il vero protagonista di un racconto potente, succoso, sostanzioso, con percezioni calde, vellutate e carezzevoli, un tannino magistrale e una persistenza praticamente infinita.

Con cacciagione da piuma o da pelo, con il gulasch ma, soprattutto, da solo, per non perdere neanche una sfumatura tra quelle che ha da offrire.

490,00 

Specifiche

Tipologia Rosso
Denominazione Amarone della Valpolicella DOCG
Annata 2017
Alcol 16%
Nazione Italia
Regione Veneto
Temperatura di Servizio 18°/20°
Fermentazione e Affinamento  La vendemmia si svolge con una selezione in vigna dei soli grappoli perfettamente maturi e sani. Le uve sono poste in fruttaio ad appassire per circa 4 mesi, in modo che perdano acqua e concentrino gli aromi e gli zuccheri. Il vino matura per almeno 60 mesi in barrique prima d’essere imbottigliato.
Abbinamento Selvaggina, formaggi erborinati
Uvaggio Corvina, Corvinone, Croatina, Rondinella
Note Contiene Solfiti

Storia del Produttore

Galeotto fu l’incontro tra un Romano Dal Forno, poco più che ventenne, e Giuseppe Quintarelli, uomo chiave della Valpolicella, che fece letteralmente innamorare il giovane del mestiere di ‘fare vino’, insegnandogli una viticoltura fatta di qualità, basse rese e poche bottiglie, totalmente al di fuori degli standard veneti dell’epoca. Era il 1983 quando iniziarono ad uscire dalla cantina le prime bottiglie di Amarone firmate Dal Forno Romano e, da quel momento, è stato un successo planetario.

La scelta, ardua e inizialmente difficile, di puntare solo all’eccellenza, tradotta in una cura maniacale dei vigneti, scrupolose vinificazioni, lunghi affinamenti e la fermezza di produrre solo nelle annate ritenute eccellenti, è tutt’ora ripagata da assaggi che, a livello mondiale, sono riconosciuti come iconici, pietre miliari della Valpolicella.

Trovarsi tra le mani una bottiglia di Romano Dal Forno è un evento unico ed emozionante, perché non si tratta solo di vino ma di un vero e proprio modello di forza e territorialità, mai carente di eleganza e classe, simbolo del vero made in Italy che rende orgoglioso il nostro paese nel mondo. Vini magici, da provare almeno una volta nella vita.